Boom per la serata duetti

Boom per la serata duetti

Sanremo ha ospitato Emma e i Negramaro

  • 05 marzo 2021
  • Musica
  • Daniele Somma

Serata duetti nel terzo appuntamento con il festival di Sanremo, giunto alla sua 71esima edizione. Creatività e sperimentazione nei tanti brani famosi, interpretati in altre chiavi musicali, e grandi ospiti hanno condito una serata dal sapore antico e contemporaneo.

Sul palco tutti i 26 big per duettare. 

Ad emozionare i Maneskin con Manuel Agnelli, interpreti di "Amandoti" dei Cccp, brano dai tratti cupi e molto profondi rivisitato nel rock mood della band romana, accompagnata dalla personalità dark del frontman degli Afterhours. 

Bugo in coppia con i Pinguini Tattici Nucleari (sul podio lo scorso anno) ha interpretato "Un'avventura" di Lucio Battisti. A colpire anche l'omaggio di Madame a Celentano con "Prisencolinensinanciusol", celebre brano nel cui videoclip il cantante veste i panni di un insegnante, alle prese con degli alunni, riprodotto fedelmente della giovanissima cantante. 

Apice della serata, Achille Lauro che, in un duetto con Emma Marrone, ha proposto una grandiosa interpretazione mimica e scenografica del brano “Penelope”.Il cantante romano infatti si è esibito completamente colorato d'oro, a simboleggiare una statua greca dai tratti divini (Apollo). Curioso, dunque, il trucco di Lauro, per realizzare il quale sono state sicuramente impiegate diverse ore, per una vera e propria opera d'arte. 

Dopo le tre prima serate, a dividere i cantanti dalla finale di sabato, c'è solo questa sera.

A dominare la classifica è Ermal Meta, che ha convinto sia con la sua “Un milione di cose da dirti” che con la cover. Nella serata di ieri, l'artista però non ha scelto di duettare, ma di lasciarsi accompagnare dalla Napoli Mandolin Orchestra. Il risultato è stata una piacevole interpretazione di “Caruso”, un omaggio al suo autore, Lucio Dalla, proprio nel giorno della sua nascita: 4 marzo 1943!


Condividi su:

torna indietro